News & Press

No Code Generation: il vincitore
Il palermitano Claudio Vicari è il vincitore della quinta edizione del concorso di design promosso da Istituto Marangoni Milano Design e dall’azienda Cappellini, con il patrocinio di ADI.

Il concorso di quest’anno, intitolato No Code Generation, invitava i partecipanti a immaginare un elemento di arredo dedicato alla nuova generazione nomade, desiderosa di esplorare una grande varietà di luoghi, di esperienze e di linguaggi visivi: stili differenti intrecciati in modo libero, senza codifiche fisse.  
 
La giuria, composta dall'Istituto Marangoni Academic Committee, da Giulio Cappellini (presidente di giuria) e dal presidente ADI Luciano Galimberti, ha scelto X-Cube di Claudio Vicari, nato nel 1994 e laureato in Disegno industriale all’Università di Palermo.

 
Si tratta di un tavolino multiuso che si adatta a ogni esigenza: due pulsanti sul piano consentono di variarne l’altezza da 48,5 a 76.,5 centimetri, con cerniere autobloccanti che permettono di ampliare o di ridurre la superficie alzando le pareti laterali in base alle necessità individuali. Si può usare come comodino, coffee table, porta PC o tavolo tradizionale per quattro persone. Grazie alle rotelle di cui è munito può essere trasferito facilmente da un ambiente all'altro.

 
Il tavolo, in rovere, ha un piano di marmo Nero Marquinia dello spessore di 5 millimetri, ottenuto grazie a tecnologie che consentono di ridurne i costi, l’impatto ambientale e il peso.  
 
A Vicari va una borsa di studio offerta dalla società Cappellini per partecipare al Master di Italian Product & Furniture Design, che si svolge all'Istituto Marangoni Milano Design a partire da ottobre, oltre alla possibilità di uno stage presso la Cappellini.