News & Press

Il progetto inclusivo dei musei
L’innovazione culturale passa per il progetto museale. Corey Timpson, già vicepresidente del Canadian Museum for Human Rights (CMHR) di Winnipeg, oggi consulente di vari musei internazionali, si occupa di design applicato all’innovazione culturale e presenta le sue esperienze in un incontro di meet the Media Guru alla Triennale di Milano.

“Da sempre votato ad usabilità e accessibilità, il mio approccio progettuale si è focalizzato con maggior forza verso il design inclusivo o universale”, dichiara Timpson, che progetta mostre e allestimenti museali e spazi online fondati su un uso originale dei linguaggi creativi e delle tecnologie digitali.

Gli obiettivi sono l’accessibilità agli spazi e ai contenuti, la loro fruibilità trasversale e dla disseminazio nei disseminazione del sapere fuori dal museo, con la piena valorizzazione dell’inclusività: la possibilità di godere dell’esperienza di visita su una sedia a rotelle o a piedi, in presenza di una disabilità visiva o uditiva o di una malattia neurologica, tenendo conto dell’età dei fruitori, delle competenze culturali e delle tradizioni, diverse per ogni visitatore saranno diverse. Il museo inclusivo deve riuscire a parlare a tutti entrambi, e il digitale è un’occasione per riuscireci

Per partecipare occorre registrarsi online.
 

Le linee guida sul design e sull’accessibilità
del Canadian Museum for Human Rights.

Meet the Media Guru
Inclusive design per i musei: Corey Timpson
16 maggio 2018, ore 19.30
Triennale di Milano, Salone d’onore
v.le Alemagna 6, Milano